Lettera aperta di Cettina Caracciolo

 

Mi chiamo Cettina Caracciolo. Con santo orgoglio dichiaro di essere una fedele della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme (alla quale ho aderito senza alcuna costrizione) ed in quanto tale con forza e determinazione voglio difendere la nostra Chiesa, la nostra Mamma Maria G. Norcia, il nostro Pontefice

Samuele, i Ministri e tutti i fedeli dalle falsità dalle calunnie e dalle maldicenze, dagli attacchi che sono stati sferrati….”Beati voi quando MENTENDO diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia…” disse Gesù.

Sono arrivata alla Culla nel 1988. Cosa dire di Maria G. Norcia, Una MAMMA, che con il suo SI ci ha ottenuto il paradiso che già pregustiamo nell’Isola d’Amore. Cosa dire di Samuele Morcia, il nostro Pontefice… basta incontrare il suo sguardo per sentirci accarezzare l’anima.

Nel mio cammino non tutto è stato semplice ma il loro amore e le loro preghiere, il loro incitarmi a percorrere la strada stretta, a seguire Gesù: Via, Verità e Vita mi ha condotta fino a qui.

Ho intrapreso il mio percorso con gioia e con consapevolezza sono entrata a far parte della Chiesa Universale della Nuova Gerusalemme voluta dal Padre. E quando mi inginocchio davanti alla Culla, il Tabernacolo Vivente, ringrazio Dio per l’immenso dono che ci ha elargito: una Madre ed un figlio spirtuale (inseparabili) che INSIEME portano al compimento il Suo Progetto.

7 febbraio 2018

Cettina Caracciolo




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi