Lettera aperta della famiglia Sessa

 

Siamo Vincenzo Sessa e Roberta D’Angelo, di 31 e 28 anni, e anche noi vogliamo unirci ai nostri cari fratelli per difendere la nostra Fede e la nostra libera appartenenza alla Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme da chi ultimamente sputa veleno su quanto abbiamo di più caro.

Siamo giunti entrambi per la prima volta alla Piccola Culla il 6 gennaio 2007 e proprio in quel giorno, in questa Terra d’Amore, il Signore ci ha donato la grazia di farci incontrare. Oggi siamo sposati e i doni del Signore sono continuati: siamo genitori di sue splendidi bambini, Nancy e Giovanni.

La nostra Fede in Dio nel tempo è cresciuta sempre più grazie agli insegnamenti di mamma Maria Giuseppina prima e di Samuele oggi che in totale continuità ci invita a vivere i veri insegnamenti Cristiani, a rispettare i Dieci Comandamenti e ad offrire a Cristo la nostra quotidianità.

A coloro che oggi hanno tradito questo grande Mistero di Salvezza voltando le spalle a Dio, certi che le cattiverie e le menzogne rivolte alla nostra Chiesa e chi la guida gli si ritorceranno contro, vogliamo ricordare le parole di Gesù: «Nessuno che ha messo mano all’aratro e poi si volge indietro, è adatto per il regno di Dio».

Fisciano (SA), 13 febbraio 2018

Vincenzo Sessa
Roberta D’Angelo




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi