Lettera aperta di Deborah e Adamo

 

Come fedeli della Chiesa Cristiana della Nuova Gerusalemme vogliamo unire la nostra voce a quella di tanti fratelli che amano Gesù Bambino di Gallinaro e soffrono per le calunnie e le falsità che, ora più che mai, si stanno scatenando per infangare questo Santo Mistero.

Frequentiamo la Santa Culla da dieci anni e sempre siamo stati testimoni di coerenza e santità da parte di Maria Giuseppina Norcia e di Samuele Morcia.

È stata proprio Lei a dirci di rivolgerci a Samuele se avevamo bisogno di un consiglio o di una parola di conforto.

Oggi Samuele, con lo stesso amore e con totale offerta della propria vita, ci guida esortandoci alla santità e a fare sempre la volontà di Dio.

Egli è per noi Fratello nella Fede ma, soprattutto, Luce in questo mondo che, sempre più, cammina verso le tenebre.

La storia si ripete, per questo c’è stato prima e ci sarà sempre chi volterà le spalle o tradirà ma, quand’anche ci venisse chiesto: “Forse anche voi volete andarvene?” Allora risponderemo ad una sola voce:”Signore da chi andremo? Tu solo hai parole di vita eterna!”

Sabaudia, 29 gennaio 2018

                                     Deborah e Adamo




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi