Lettera aperta di Chiara Palombo

 

Mi chiamo Chiara Palombo e ho 20 anni.
Voglio testimoniare liberamente in difesa di Samuele, Anna, Giuseppina e tutti i ministri della mia chiesa; la Chiesa Universale della nuova Gerusalemme.

Frequento la culla di Gesù Bambino da prima della mia nascita, in quanto mia madre si recò in questo Santo luogo nel 1992 per la prima volta e da allora mai più lo lasciò; ed è cosi che io e i miei tre fratelli, siamo cresciuti nel mistero di Gesù Bambino.

Abbiamo conosciuto personalmente, se pur piccoli, Mamma Giuseppina, una donna umile, dolcissima, amorevole verso tutti, sempre pronta a dare conforto, proprio come Samuele; che con umiltà sta portando avanti il progetto divino iniziato da lei.

Ci hanno insegnato il valore e l’ importanza di rispettare i 10 comandamenti, se pur difficile al mondo d’ oggi, soprattutto per noi giovani, e a mettere Dio sempre al primo posto nella nostra vita.

In queste semplici e umili righe di una ragazza di 20 anni, vorrei portare questo messaggio d’amore e stima che ho nei riguardi di Samuele, Anna, Giuseppina e tutti i ministri che con fatica, portano avanti questo grande mistero contro tutti quelli che calunniano ingiustamente, senza rendersi conto che vanno contro la volontà di Dio.

Sono fiera e felice di far parte della Chiesa Universale della Nuova Gerusalemme e con me tutta la mia famiglia.

dal profondo del mio cuore dico GRAZIE SAMUELE.

Firenze 13/02/2018

Chiara Palombo




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi