Lettera aperta di Canale Vincenzo e Ribaudo Antonella

 

Sono Antonella e insieme a mio marito Vincenzo e alle mie figlie frequentiamo la piccola culla del bambino Gesù. Come liberi cristiani viviamo questa terra benedetta nella piena consapevolezza della grazia ricevuta e con cuore e volontà vogliamo difendere la verità e la nostra Chiesa, una Chiesa che avanza senza dubbi ne incertezze ma, con fierezza santa, si fa scudo contro coloro che vogliono infangare e profanare un progetto divino che si compirà a prescindere da chi lo vorrebbe ostacolare. Noi figli di Maria Giuseppina Norcia, Donna di Dio, non abbiamo paura, combatteremo e vinceremo questa battaglia affianco a Lei che col suo esempio di purezza, umiltà, semplicità e santità si è donata a noi con amore incondizionato; Lei, che in questi ultimi tempi è stata calunniata, offesa, derisa proprio da chi Le è stato più vicino; Lei, che con il suo sì ha dato inizio a questo Mistero proseguito da Samuele, il nostro Pontefice, che il Padre Le ha mandato in aiuto e che ogni giorno ci guida in questo cammino di fede facendoci vivere la vera cristianità nell’essenza e nella sostanza, secondo le leggi di Dio, che con dedizione si prende cura di noi fedeli e ci dona insegnamenti divini che questa umanità arida e smarrita ha dimenticato. Sì, arida come il deserto che avanza nei cuori di tutti coloro che con le bugie costruiscono castelli di sabbia che cadranno al primo soffio di Spirito Santo che il Padre manderà, e c’è chi purtroppo rinnega la propria famiglia o chi si è scordato la grazia di vivere una realtà straordinaria e rivestendosi del proprio “io” abbandona “Dio”, facendo dell’ipocrisia e della menzogna il proprio pane quotidiano, invece che nutrirsi del pane vivo e santo disceso dal Cielo. Tutti costoro avevano trovato la verità ed ora per i propri scopi umani non la riconoscono più ma non si devono permettere di calpestare la perla di Dio, la rosa più bella…MARIA unico faro di Luce. Questa è la nostra Isola bianca, la nostra Chiesa che mai crollerà perché in essa vi è la pietra angolare, “Cristo”, e su di essa gli inferi non prevarranno! Allora aprite i vostri cuori e accostatevi sinceramente a questa SANTA Culla. Noi figli e fedeli della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme andiamo avanti, con la preghiera e l’unione fraterna, difendendo la Verità e rinnovando quotidianamente il nostro Sì sincero a questo grande Mistero d’Amore che in Cristo e Maria si compirà.

Altavilla Milicia, 09/02/2018

Canale Vincenzo e Ribaudo Antonella




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi