Lettera aperta di Assunta Della Sala

 

Mi chiamo Assunta, ho 73 anni, vivo a Gaeta (LT) e sono fiera di testimoniare la mia libera appartenenza alla Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme.

Fui invitata a venire in questo Luogo Santo da un’amica nel 1984. Decisi con le mie figlie di fare questa esperienza ma mai potevo pensare che in questo angolo di Paradiso avrei ritrovato la gioia di vivere.

Attraversavo un periodo di sofferenza fisica e morale ma grazie a quell’incontro d’Amore con Gesù Bambino e Mamma Giuseppina la mia vita è cambiata.

Nella Cappellina incontrando lo sguardo di Giuseppina subito ho provato una gioia indescrivibile e il Suo amore ha trasformato profondamente il mio cuore. Ella è stata per me e per tanti altri una guida spirituale e una madre premurosa che ha curato i suoi figli con amore vero, puro, dotato di tanta umiltà e semplicità.

In questa terra, dove si respira solo amore io e tanti altri abbiamo trovato la vera fede. Quando si viene a contatto con qualcosa di soprannaturale ogni congettura mentale svanisce e si ascolta solo il linguaggio del cuore.

Tutte le volte che sentivo di andare da Gesù Bambino era per me una grande gioia. Si pregava tanto, poi si tornava a casa pieni di amore, pace e serenità.

Sono questi i doni, e non solo, che Gesù elargisce a quanti si accostano a questa Culla con fede pura e con piena fiducia.

Quando Mamma Giuseppina era ancora in vita, in uno dei miei pellegrinaggi, vidi un giovane alto e  distinto che sorrideva a tutti così come faceva Mamma Giuseppina, che camminava in mezzo a noi guidava il popolo che il Padre gli aveva affidato.

Egli con il suo esempio mi spronava ad essere cristiana autentica e a rispettare i dieci comandamenti, mettendo Dio al primo posto, raccomandandomi la preghiera e l’unione fraterna.

Era da tempo che Mamma Giuseppina aspettava un aiuto per portare a compimento il Progetto di Amore e redenzione affidatole da Gesù.

Finalmente nel anno 2000 è arrivato l’inviato del Signore, Samuele Mario Morcia, il Pontefice della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, che insieme alla sua sposa, ai ministri, ai familiari, ci condurrà alla salvezza eterna.

Ora anch’io mi ergo a difesa di questo Mistero Divino. E’ deplorevole constatare che alcune persone, non solo si sono permesse di calunniare, denigrare e offendere coloro che per noi sono tanto cari, ma che hanno anche messo in dubbio la loro credibilità.

A questi individui chiedo di rispettare la nostra scelta. Io e i miei fratelli in Cristo avanzeremo sempre con dignità, coerenza e fedeltà, rimanendo saldi ai nostri principi di fede, con il cuore pieno di amore e riconoscenza verso coloro che ci spronano ad essere cristiani autentici.

Alla luce dei fatti quindi, poiché sono convinta che in questo Luogo c’è la Verità affermo ciò che viene da Dio si rivelerà in tutta la Sua grandezza.

Gaeta

Della Sala Assunta




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi