Lettera aperta di Antonio Pellegrino

 

Mi chiamo Antonio e frequento la Culla di Gesù Bambino da circa 6 anni. Ho iniziato questo Cammino come un semplice pellegrinaggio in cui spesso sentivo parlare di Maria Giuseppina Norcia che accoglieva tutti i fedeli nella piena umiltà e con le preghiere. Col passare del tempo la curiosità aumentava sempre più fino a portarmi in quel Luogo Santo frequentemente.

Ciò mi portò a conoscere Samuele, il nostro Pontefice, coLui che con le Sue fermezze ci porta a rispettare i Dieci Comandamenti, istituiti dal Padre e che oggi, purtroppo, non vengono più rispettati, poichè vengono messi i propri interessi al primo posto.

Come si può non cercare i veri valori?

Trovo ingiusto che le persone che frequentavano la Culla di Gesù Bambino che conoscevano Maria Giuseppina Norcia inventino cattiverie e falsità verso Samuele e la Sua famiglia.

Penso che, persone che non condividono scelte altrui, non abbiano il diritto di giudicare il prossimo e di manifestare negativamente con ira e rancore.

SAN PRISCO (CE), 08/02/2018

PELLEGRINO ANTONIO




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi