Lettera aperta di Antonino Perna

 

Mi chiamo Antonino Perna. Tanti anni fà con un invito fattomi da mia madre mi recai per la prima volta alla Culla di Gesù Bambino della Nuova Gerusalemme,e da subito ho sentito la presenza di Dio in questa Valle Santa.

Non ho avuto la possibilità di conoscere personalmente MARIA GIUSEPPINA NORCIA. Ho imparato a conoscerla e ad amarla attraverso la testimonianza di mia madre e attraverso tanti fratelli.

Ho avuto l’onore di conoscere personalmente MARIO SAMUELE MORCIA e la sua sposa ANNA. Persone umili e sempre pronte a dare una parola di conforto a noi fedeli.

Ho scelto liberamente senza nessun obbligo di appartenere alla CHIESA CRISTIANA UNIVERSALE DELLA NUOVA GERUSALEMME.

Come membro di questa Chiesa voglio testimoniare che non c’è una divisione tra un “prima” e un “dopo” come si vorrebbe far credere ora da persone animate da uno spirito non santo. Ma c’è un inizio con MARIA GIUSEPPINA NORCIA e un continuo con suo figlio spirituale MARIO SAMUELE MORCIA.

Ringrazio DIO PADRE ONNIPOTENTE per averci donato questa famiglia santa.

SAN FELICE CIRCEO, 04/02/2018

PERNA ANTONINO




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi