Lettera aperta di Antonino e Grazia

 

Come fedeli della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, dono del Padre, ci uniamo ai nostri fratelli per difendere con verità ciò che ci appartiene dalle calunnie e maldicenze che vengono dette su questo luogo.

Non abbiamo conosciuto personalmente Maria Giuseppa Norcia, ma la sua umiltà, semplicità, dolcezza e fedeltà ci sono state trasmesse sia dai fratelli sia dal nostro Pontefice Samuele Morcia e la sua Sposa.

In questa Terra d’Amore abbiamo SOLO RICEVUTO, ricevuto doni incommensurabili quali la pace, la serenità e soprattutto l’amore. Noi e le nostre figlie siamo stati accolti, e lo siamo ancora, come figli, la nostra vita è cambiata, abbiamo riscoperto i veri valori cristiani e la nostra fede è cresciuta.

Da quando abbiamo conosciuto il nostro Sommo Pontefice e la sua Sposa in questa Culla nulla è cambiato perché come esortava LEI a pregare ed avere fede così alla stessa maniera esorta LUI. Quello che ci ha insegnato LEI continua a insegnare LUI.

Samuele e Anna con continuità ci guidano a rispettare i dieci comandamenti, a fare la volontà del Padre anche quando è difficile e ci insegnano a vivere la quotidianità come cristiani autentici.

In questo mistero d’amore siamo SEMPRE STATI LIBERI di fare qualsiasi scelta, non ci è mai stato imposto nulla. Siamo fedeli di questa Chiesa per LIBERA SCELTA e siamo onorati di farne parte.

Ringraziamo Dio per averci donato MARIA GIUSEPPA NORCIA e SAMUELE MORCIA.

Borgomanero (No), 4 Febbraio 2018

                                                                                                                Antonino Papotto
Grazia Sciacca
Adriana Papotto
Marzia Papotto




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi