Lettera aperta di Antonella Lepore

 

Desidero unirmi con tutto il cuore alla Chiesa di Dio nel testimoniare e difendere questo Grande Mistero e tutti coloro che hanno donato e donano quotidianamente la propria vita per il suo compimento, cercando, nel mio piccolo, di consolare il Cuore del Padre che, nella sua Infinita Misericordia, ha chiamato anche me a far parte della Sua Vigna.

Mi chiamo Antonella ed ho 23 anni, sono cresciuta in questa Terra Santa, tra l’amore di una donna umile e semplice Maria Giuseppina Norcia, divenuta madre spirituale per me poiché, proprio come una madre, consacrando la sua vita, senza MAI risparmiarsi, al Progetto di Amore e di Redenzione affidatole da Dio Padre Onnipotente, ha donato a me e a tutti i fedeli di questo Luogo Santo, la Vera Vita, che solo in Gesù Cristo si può trovare.

Quanto è grande l’Amore di una Madre! Durante le mie esperienze di vita non pensavo che in questo mondo freddo qualcun altro, al di fuori di Giuseppina (la mia mamma spirituale) e della madre buona e giusta a cui il Signore mi ha affidata, potesse nutrire nei miei confronti quell’amore puro, dolce, misericordioso e giusto che ho trovato nel cuore di Samuele, Pontefice di questa Chiesa, e dei Ministri che il Signore ha scelto per guidare il Suo Popolo.

In quello sguardo ho ritrovato l’Amore profondo di una Madre che dona la propria vita per i suoi figli. L’essenza di Giuseppina che rivive nell’esempio che ci dona Samuele e che oggi fa rivivere, a tutti i figli spirituali di quella Donna, l’abbraccio d’amore, che unisce Cielo e terra, che lega i figli fedeli al cuore della Madre.

Ho sperimentato l’aridità del mondo e in questa Culla SONO STATA CONSOLATA. Non ci sono parole per descrivere la mia riconoscenza a questo Luogo Benedetto, alla famiglia che sta portando avanti il Mistero di Dio, che ci accoglie tutti con grande amore.

Con quale autorità, oggi, chi seguiva con fervore Samuele Morcia si permette di proferire abominevoli calunnie verso questa Santa Chiesa, verso un uomo che ha la sola “colpa” di essersi fatto carico della responsabilità di portare avanti il Mistero di Dio, che si sta cercando in tutti i modi di infangare con immonde diffamazioni che solo dalle bocche impure dei figli dell’iniquità potevano uscire?

Un attacco scagliato con grande foga al fine di colpire la Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme tutta (ministri e fedeli), la buona fede di Samuele Morcia e della sua famiglia con infide accuse, trafiggendo i cuori di un padre e di una madre la cui dolcezza e tenerezza hanno segnato dal primo momento il mio cuore.

A voi e a tutti coloro che dopo aver tanto ricevuto hanno girato le spalle alla chiamata di Dio dico: avete scelto il padre sbagliato! Un padre che non serve i suoi figli ma si serve di loro per cercare di colpire ciò che mai è riuscito e riuscirà a vincere: il Mistero di Dio!

 In questa Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme VOLUTA DAL PADRE gli inferi mai prevarranno, perché è guidata dallo Spirito Santo e sostenuta dal Cuore Immacolato di Maria. Questa Chiesa NON SI DEVE VERGOGNARE, come avviene in un’altra “casa”, a causa della condotta riprovevole e perversa dei suoi ministri poiché, diversamente da come si vorrebbe far credere, i Ministri della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme sono vivo esempio di correttezza e rettitudine, che con la loro irreprensibile testimonianza di una vita al servizio del Signore, non fanno altro che trasmettere gli autentici insegnamenti cristiani tanto cari a Maria Giuseppina Norcia.

Prego e sono certa che questo attacco crudele al Mistero di Dio, a discapito di chi vuole infangarlo, sia un’occasione per i figli di questa Madre Chiesa di testimoniare la Grandezza del Signore che in questa Culla d’Amore ha manifestato, manifesta e manifesterà tutta la Sua Potenza.

Galluccio (CE), 8 febbraio 2018

Antonella Lepore




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi