Lettera aperta di Anna Pappalardo

 

Sono arrivata alla culla di Gesù Bambino nel 1994, in un momento di rabbia verso tutti e tutto, ma nel momento dell’incontro con Gesù Bambino tutto è cambiato. Successivamente ho conosciuto Maria Giuseppa Norcia donna umile e dolce che mi ha fatto capire il valore della fede. Pian piano mi ha fatto conoscere Samuele e Anna sua sposa che con la loro dolcezza e umiltà mi fanno vivere questa chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme. Vivendo loro si vive l’amore di Dio Padre. Vivo questa Chiesa nella piena libertà e ne sono fiera. Ora il mio cuore è libero e ringrazio Gesù che mi ha donato la grazia spirituale.

A quelli che calunniano con falsità questo luogo Santo prima o poi Dio Padre userà la sua misericordiosa giustizia. Grazie di cuore a questa famiglia.

25 marzo 2018

Anna Pappalardo




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi