Lettera aperta di Albano Meniconi

 

Sono Albano Meniconi da Perugia.

Sono arrivato alla Culla  di Gesù  Bambino a Gennaio  del 1999. Un invito  Senza sapere né  dove né  cosa avrei trovato, mi sono prenotato senza tante domande. Ero lontano dai dieci comandamenti  e da Dio, per colpa Mia ma anche perché non Mi erano mai stai fatti conoscere da chi doveva, ero Cristiano a modo Mio. Arrivato  Qui ho avuto il privilegio di parlare  con Maria G. Norcia da subito . Che gioia, con poche parole che Lei Mi ha detto, la mia vita è cambiata e ho sempre sentito il bisogno di tornate e portare altri fratelli, perché  in questo luogo Santo ho trovato la pace e il vero amore verso Dio e i fratelli.

Maria G.  è  una vera Mamma spirituale, donando a Me e Tutti, Tutto  il Suo Amore e insegnando il vero credere in Cristo Signore.  Il PADRE  in questo lembo  di Paradiso ci ha fatto un altro grandissimo  dono,  donandoci SAMUELE e ANNA continuando a portare avanti questo grande  Mistero di salvezza per tutti gli uomini e donne di buona volontà insegnando la vera dottrina, il credere in Dio sull’esempio di Gesù e Maria.

Al contrario  di chi sparge veleno e fango solo per invidia, cattiveria e nascondere tutto quello che è  marcio. Tanto con la vera luce di Dio la verità risplenderà e la menzogna sarà spazzola via. In piena libertà sto vivendo questo Mistero di Salvezza e prego  Maria la Vergine Santa, che mi aiuti a perseverare fino in fondo.

Grazie SAMUELE  e ANNA  e tutta la CHIESA  CRISTINA  UNIVERSALE  DELLA NUOVA  GERUSALEMME.  Voglio difendere la verità, con tutte le Mie forze e anche con la vita.

Perugia, 3 febbraio 2018

Albano Meniconi




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi