Il falso amore di Bergoglio allontana da Cristo e porta a Sai Baba (Video Propaganda Gennaio 2016)

 

A) Testo del discorso di J.M. Bergoglio:

«La maggior parte delle persone sulla terra si dichiarano credenti. E questo dovrebbe portare a un dialogo tra le religioni. Non dobbiamo smettere di pregare per questo e collaborare con chi la pensa diversamente».
«Confido in Buddha» (Rinchen Kandro, Lama)
«Credo in Dio» (Daniel Golman, Rabbino)
«Credo in Gesù Cristo» (Guillermo Marco, sacerdote cattolico)
«Credo in Dio, Allah» (Omar Abboud, Leader Islamico).

«Molti pensano in modo diverso, sentono in modo diverso, cercano Dio o trovano Dio in diversi modi. In questa moltitudine, in questa ampia gamma di religioni, c’è una sola certezza per noi: siamo tutti figli di Dio».

«Credo nell’amore» (Rinchen Kandro, Lama)
«Credo nell’amore» (Daniel Golman, Rabbino)
«Credo nell’amore» (Omar Abboud, Leadre Islamico).
«Credo nell’amore» (Guillermo Marco, sacerdote cattolico)

«Confido in voi per diffondere la mia intenzione di questo mese: che il dialogo sincero tra gli uomini e le donne di diverse religioni produca frutti di pace e di giustizia.
Confido nella vostra preghiera»
(Testo del video di J.M. Bergoglio – gennaio 2016)
[Traduzione ufficiale in lingua italiana dal discorso originale pronunciato in lingua spagnola, diffuso dalla “Rete Mondiale di Preghiera del Papa”] guarda il video

 

B) Riferimenti alla Sacra Scrittura:

Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se conoscete me, conoscerete anche il Padre: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto»” (Gv 14,6-7)

E noi stessi abbiamo veduto e attestiamo che il Padre ha mandato il suo Figlio come salvatore del mondo. Chiunque riconosce che Gesù è il Figlio di Dio, Dio dimora in lui ed egli in Dio. Noi abbiamo riconosciuto e creduto all’amore che Dio ha per noi. Dio è amore; chi sta nell’amore dimora in Dio e Dio dimora in lui” (1G 4,14-16)

Questo Gesù è la pietra che, scartata da voi, costruttori, è diventata testata d’angolo. In nessun altro c’è salvezza; non vi è infatti altro nome dato agli uomini sotto il cielo nel quale è stabilito che possiamo essere salvati” (At 4,11-12)

 

C) Commento:

Nel giorno in cui la Persona di Cristo si manifesta al mondo, adorato dai tre saggi che pur non appartenendo alla vera religione, si mettono in viaggio per andare verso Cristo, che cosa fa Bergoglio, che per molti rappresenta il vicario di Cristo? Allontana i cristiani da Cristo manifestando al mondo con totale chiarezza il suo nuovo progetto di religione mondiale.

In quel tempo, tre personaggi di paesi lontani, pur non credendo al vero Dio, pur senza capire e sapere bene, si misero in viaggio e, fidandosi nella guida dello Spirito Santo, che era nella Stella (Maria), trovarono e adorarono Cristo, il Re dei re, che si manifestava al mondo.

In questo tempo, nel giorno della Solennità della Manifestazione di Cristo al mondo, i cristiani e tutti coloro che si lasciano guidare da Bergoglio, fidandosi del suo spirito, sono condotti a credere in una nuova idea di religione, dove di Cristo, il Re dei re, e della Sua missione salvifica non vi è più alcuna traccia. I cristiani sono chiamati a unirsi ai mussulmani, agli ebrei e ai buddisti per professare tutti insieme di credere in una nuova religione che si fonda e unisce tutti in un generico e non definito concetto di “amore”.

Che valore ha la parola “amore” per un cristiano, se questa non coincide con la Persona di Cristo? Nessuno.

Quindi, cosa può accomunare un vero cristiano con chi, pur professando la medesima parola (“amore”), attribuisce a questa parola un significato dove non vi è traccia di Cristo? Niente.

Così molti cristiani di fatto perderanno la propria identità (che è Cristo) per vivere un altro non definito “amore” che li porterà, più o meno inconsapevolmente, a perdere Cristo.

Come potranno i cristiani che vogliono rimanere autentici evitare che tutto ciò accada?

Seguendo lo Spirito del Padre, che ora come allora avanzerà, per condurre i figli di Dio e far accrescere nel cuore di tutti gli uomini di buona volontà e di tutti coloro che sono disposti a ricercare la Sua volontà il Suo Amore, l’Amore, il vero Amore: Cristo. Il Padre in questo tempo nell’azione del Suo Santo Spirito vuole manifestare la Sua presenza e la Sua vicinanza ad ogni figlio che con buona volontà chiede di comprendere, aderire, amare, ritornare ad amare, affinché ogni figlio di buona volontà possa comprendere fino in fondo il vero significato dell’Amore del Padre, che nel Figlio è e si manifesta per far essere.

Lo spirito che è in Bergoglio, invece, vuole far accrescere un altro “amore” nel cuore di tutti coloro che lo seguono, che sono disposti ad accogliere e a osannare qualsiasi cosa egli dica, solo perché posto a capo di quell’Istituzione grazie all’azione di uomini non fedeli allo Spirito Santo ma fedeli e devoti ad un altro spirito, che non procede dal Padre e dal Figlio.

L'”amore” insegnato dallo spirito che è in Bergoglio è lo stesso “amore” insegnato dallo spirito che era in Sai Baba, che voleva unire le più grandi religioni mondiali in un’unica nuova religione, da egli stesso guidata e presieduta. Cristianesimo, islamismo, ebraismo, buddismo e induismo, tutte unite nella nuova religione dell’ “amore”, promossa da Sai Baba.

Ecco che così si manifesta il frutto delle azioni di uno spirito che non proviene da Dio ma che proviene dallo spirito del maligno, che è opposto al Progetto di Salvezza del Padre.

Il Progetto di salvezza del Padre parte e si manifesta solo in Cristo, nel quale vi è lo Spirito del Padre e nel quale il Padre mostra il Suo Vero Volto al mondo; il progetto di salvezza di Bergoglio e del suo padre spirituale Sai Baba si fonda su un generico concetto di “amore” che mette insieme indistintamente le grandi religioni, chiamate a perdere la propria identità per fondersi in un’unica e nuova religione mondiale guidata dal loro spirito.

In questa nuova “religione” mondiale quindi a perdere la propria identità non sarà un solo popolo (quello cristiano) ma tutti perderanno la loro essenza nel momento in cui aderiranno alla nuova idea di religione resa manifesta, che sarà portata avanti e insegnata, sempre più, senza sosta.

Da ciò si comprende la natura opposta di due spiriti opposti, che si stanno contrapponendo frontalmente: da una parte lo Spirito che procede dal Padre e dal Figlio che conduce solo e soltanto a Cristo, unico e solo Amore che salva; dall’altra lo spirito che procede da Sai Baba e da Bergoglio che conduce ad un “amore” che unisce tutti ma dove Cristo non è più, dove il Nome di Cristo e il Suo sacrificio salvifico di Croce non saranno più nemmeno un ricordo.

La guerra spirituale tra lo Spirito di Cristo e lo spirito dell’anti-cristo ora entra nel vivo. Tutti sono chiamati ad esserci: o con lo Spirito di Cristo o con l’altro spirito, che nel suo impeto avanzerà. Così che nessuno potrà rimanere neutrale, ma si troverà a dover scegliere. Così i figli di Dio con viva fede e consapevolezza faranno la propria scelta, sapendo che il Padre è al fianco dei Suoi figli e con il Suo Spirito, che anima ed è presente nella Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, combatterà e vincerà l’iniquità.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi