“Maria non è nata santa”. Quindi Bergoglio nega il dogma dell’Immacolata

 

A) Testo del discorso di J.M. Bergoglio:

“Guardiamo il presepe. Chi è felice, nel presepe? Questo mi piacerebbe chiederlo a voi bambini, che amate osservare le statuine… e magari anche muoverle un po’, spostarle, facendo arrabbiare il papà, che le ha sistemate con tanta cura!

Allora, chi è felice nel presepe? La Madonna e San Giuseppe sono pieni di gioia: guardano il Bambino Gesù e sono felici perché, dopo mille preoccupazioni, hanno accolto questo Regalo di Dio, con tanta fede e tanto amore. Sono “straripanti” di santità e quindi di gioia. E voi mi direte: per forza! Sono la Madonna e San Giuseppe! Sì, ma non pensiamo che per loro sia stato facile: santi non si nasce, si diventa, e questo vale anche per loro.

Poi, pieni di gioia sono i pastori. Anche i pastori sono santi, certo, perché hanno risposto all’annuncio degli angeli, sono accorsi subito alla grotta e hanno riconosciuto il segno del Bambino nella mangiatoia. Non era scontato. In particolare, nei presepi c’è spesso un pastorello, giovane, che guarda verso la grotta con aria trasognata, incantata: quel pastore esprime la gioia stupita di chi accoglie il mistero di Gesù con animo di fanciullo. Questo è un tratto della santità: conservare la capacità di stupirsi, di meravigliarsi davanti ai doni di Dio, alle sue “sorprese”, e il dono più grande, la sorpresa sempre nuova è Gesù. La grande sorpresa è Dio! ”  (Discorso ai dipendenti della santa sede in occasione degli auguri natalizi, Aula Paolo VI, 21 dicembre 2018)

 

B) Riferimenti alla Sacra Scrittura:

“Nel sesto mese, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, chiamato Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: “Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te”. A queste parole ella rimase turbata e si domandava che senso avesse un tale saluto. L’angelo le disse: “Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. ” (Lc 1,26-30)

“”Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa, perché quel che è generato in lei viene dallo Spirito Santo. Essa partorirà un figlio e tu lo chiamerai Gesù: egli infatti salverà il suo popolo dai suoi peccati”. Tutto questo avvenne perché si adempisse ciò che era stato detto dal Signore per mezzo del profeta: Ecco, la vergine concepirà e partorirà un figlio che sarà chiamato Emmanuele, che significa Dio con noi. ” (Mt 1,20b-23)

 

C) Commento:

Bergoglio, riferendosi a San Giuseppe e a Maria Santissima, afferma che santi non si nasce ma si diventa. Bergoglio crede nel dogma dell’Immacolata Concezione? Bergoglio crede che Maria SS.ma, la Madre di Dio, è nata santa, senza che in Lei vi sia alcuna macchia di peccato, neppure del peccato originale? No. Bergoglio dice che Maria non è nata santa. Quindi Bergoglio non crede a Maria SS.ma Immacolata, Madre pura e santa del Dio vivente. Chi crede nell’Immacolata sa che Maria, l’Immacolata, è santa da sempre, per una particolare grazia che Maria, la Madre di Dio, ha ricevuto dall’Altissimo. Come afferma l’arcangelo Gabriele inviato da Dio alla Sua Fanciulla, Maria è la “piena di grazia”.

Questa è la Verità per tutti i veri cristiani. Non serve essere sacerdoti o aver frequentato corsi di studi religiosi particolari per comprendere che Maria è sempre stata santa, perché Dio ha ricolmato Maria della Sua infinita grazia. Il dogma di Maria Immacolata è uno dei dogmi di fede più importanti per tutti i cristiani. Maria SS.ma è apparsa a Lourdes l’11 febbraio 1858 presentandosi come l’Immacolata Concezione, confermando il dogma di Maria Immacolata, proclamato ufficialmente dal pontefice Pio IX l’8 dicembre 1854. A Dio quindi è piaciuto che Maria fosse concepita senza macchia, senza peccato originale, perché Maria è la Dimora Santa che ha generato nello Spirito, in maniera santa e perfetta, il Figlio divino fattosi uomo.

Se a Bergoglio e allo spirito che lo anima non è piaciuto ciò che invece è piaciuto a Dio, i problemi sono suoi, non dei veri cristiani. I veri cristiani sanno che Maria non è divenuta santa ma sanno che Maria è santa già dal Suo concepimento, perché così è piaciuto a Dio.

I cristiani sanno anche che Maria ha schiacciato la testa a satana e sanno che satana e i suoi figli sono da sempre in lotta con Maria e con i Suoi figli. Per questo i cristiani sanno riconoscere i figli di Maria, la tutta santa, la tutta pura, dai figli di satana, coloro che animati dalla spirito diabolico non perdono occasione per denigrare Maria e la Sua santità.

Bergoglio, nel suo parlare, si qualifica e si manifesta. Bergoglio non è figlio spirituale di Maria ma è figlio di un altro spirito che è opposto a Maria e che Maria ha sconfitto e sconfiggerà.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi