“La funzione della Donna non è tanto importante”

 

A) Testo del discorso di J.M. Bergoglio:

Cécile Chambraud – Le Monde:
Santo Padre, qualche settimana fa, Lei ha parlato di una Commissione per riflettere sulla tematica delle donne diaconesse. Vorrei sapere se già esiste questa Commissione e quali saranno le domande sulle quali rifletterà per essere risolte? E, infine, a volte una Commissione serve per dimenticarsi dei problemi: vorrei sapere se questo è il caso?
Papa Francesco:
C’era un presidente dell’Argentina che diceva, e consigliava agli altri presidenti degli altri Paesi: quando tu vuoi che una cosa non si risolva, fai una commissione! … Ma c’è un’altra cosa. Un anno e mezzo fa, io ho fatto una commissione di donne teologhe che hanno lavorato con il Cardinale Rylko [Presidente del Pontificio Consiglio per i Laici], e hanno fatto un bel lavoro, perché è molto importante il pensiero della donna. PER ME LA FUNZIONE DELLA DONNA NON E’ TANTO IMPORTANTE quanto il pensiero della donna: la donna pensa in un altro modo rispetto a noi uomini. … il Dicastero per i laici adesso cambia, si ristruttura. E io aspetto un po’ che ciò avvenga per continuare questo secondo lavoro, quello delle diaconesse. Un’altra cosa circa le donne teologhe – e questo io vorrei sottolinearlo –: è più importante il modo di capire, di pensare, di vedere le cose delle donne CHE LA FUNZIONALITA’ DELLA DONNA. E poi ripeto quello che dico sempre: la Chiesa è donna, è “la” Chiesa. E non è una donna “zitella”, è una donna sposata con il Figlio di Dio, il suo Sposo è Gesù Cristo. Pensi su questo e poi mi dice cosa pensa…” (Conferenza stampa durante il viaggio di ritorno dall’Armenia, 26 giugno 2016)

 

B) Riferimenti alla Sacra Scrittura:

Poi il Signore Dio disse: “Non è bene che l’uomo sia solo: gli voglio fare un aiuto che gli sia simile”… Il Signore Dio plasmò con la costola, che aveva tolta all’uomo, una donna e la condusse all’uomo” (Gn 2,18;22)

Allora Maria disse: “Eccomi, sono la serva del Signore, avvenga di me quello che hai detto” ” (Lc 1,38)

 

C) Commento:

Bergoglio non apprezza la “funzionalità” della donna. Egli dice testestualmente che “è più importante il modo di capire, pensare, di vedere le cose delle donne che la funzionalità della donna“.

Nel progetto di creazione di Dio Padre Onnipotente qual’è la “funzionalità” della donna? “Non è bene che l’uomo sia solo”, disse Dio Padre nella Creazione. E dall’uomo il Padre trasse la donna. La donna ha un ruolo fondamentale nel Progetto di Creazione del Padre. La funzionalità della donna è di fondamentale importanza.

Dio crea la donna affinché la donna sia di aiuto all’uomo. L’esempio più santo che da compimento a tutto ciò è Maria. Maria è funzionale alla vittoria di Cristo. Cristo vince grazie a Maria. Maria è l’arma vincente di Cristo, che con Maria vince il mondo.

I veri cristiani, quelli autentici appartenenti alla Chiesa di Cristo e non alla falsa chiesa di Bergoglio, con una sola parola riescono a descrivere e a far comprendere la vera “funzionalità” della donna: MARIA.

Bergoglio come sempre inverte la verità con la menzogna. Distrugge e annulla la “funzionalità” della donna per portare l’attenzione su concetti umani (“capire, pensare, vedere le cose”) anziché riportare tutto a ciò che è divino. Senza tanti giri di parole o concetti astratti, basta una parola per indicare la strada che ogni donna deve seguire per compiere tutto: Maria.

Maria è la Donna. In Maria tutto si compie. Ogni donna che vuole essere santa e perfetta, in Maria trova l’esempio eccelso e sublime da imitare. In Maria la donna cristiana autentica è nella totalità. La donna che vuole essere perfetta e santa deve imitare le virtù di Maria e vincere il mondo non con la saccenza o con l’arroganza ma con l’Umiltà, la Forza, la Dolcezza e la Semplicità, per essere esempio santo e perfetto di Fedeltà.

La Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme ama e accoglie tutte le donne che vogliono vivere l’insegnamento di Maria, rispetto alle donne che nulla più hanno di femminile perché hanno perso e svenduto il loro sentimento di donna, seguendo l’insegnamento del mondo che le porta a vestire i panni della saccenza umana e a svestirsi, per compiacere agli uomini divenendo oggetto di scambio, divenendo scandalo.

Bergoglio non ama le donne che vogliono imitare Maria, che in Maria ritengono di vivere in pienezza la loro “funzionalità”. Bergoglio già in passato ha disprezzato Maria Santissima, la Donna, più volte. Bergoglio in modo subdolo invita le donne a ribellarsi a Dio, a ribellarsi all’uomo, anziché portare alle donne l’esempio di Maria, in tutto e per tutto.

La Chiesa di Cristo sempre accoglierà, custodirà e apprezzerà le donne che vogliono vivere imitando Maria, il Suo esempio di Ancella fedele e Santa. Le donne che, nel nascondimento del mondo, sono vero esempio di Fedeltà, al loro Signore e al loro uomo santo, che sempre aiuteranno e che mai tradiranno.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi