Bibbia o corano, cristiani o mussulmani: “condividere, perché uno solo è Dio”

 

A) Testo del discorso di J.M. Bergoglio:

E’ condividere le nostre esperienze … Quelli che siete cristiani con la Bibbia, quelli che siete musulmani con il Corano, con la fede che avete ricevuto dai vostri padri e sempre vi aiuterà ad andare avanti. Condividere anche la propria fede perché uno solo è Dio, lo stesso, a alcuni ha parlato in una maniera, a alcuni in un’altra, ma andate avanti. Condividere” (Discorso ai rifugiati nella parrocchia del Sacro Cuore di Gesù a Roma, 19 gennaio 2014)

 

B) Riferimenti alla Sacra Scrittura:

Questo Gesù è la pietra che, scartata da voi, costruttori, è diventata testata d’angolo. In nessun altro c’è salvezza; non vi è infatti altro nome dato agli uomini sotto il cielo nel quale è stabilito che possiamo essere salvati” (At 4,11-12)

 

C) Commento:

Dio Padre Onnipotente, che per gli ebrei è Jhwh e per i mussulmani è Allah, ha un nome e un volto: Cristo.

Chi crede in Cristo, il Figlio incarnato di Dio, si può salvare (se oltre a credere, pratica i Suoi insegnamenti). Solo in Cristo vi è salvezza. Dice lo Spirito Santo negli Atti degli Apostoli: “In nessun altro c’è salvezza“.

Bergoglio svende Cristo e annulla il progetto salvifico di Dio Padre Onnipotente che si manifesta e si compie solamente mediante Cristo.

La sacra Bibbia e il corano non sono la stessa cosa.

Dio non ha parlato dicendo le stesse cose in due modi diversi.

Gli insegnamenti contenuti nella sacra Bibbia sono una cosa e gli insegnamenti contenuti nel corano sono un’altra cosa.

Non si possono mischiare le cose. Così facendo si crea e si genera confusione.

Nella Sacra Scrittura il concetto di salvezza di cui parla lo Spirito Santo è diverso da quello manifestato dallo spirito che è in Bergoglio.

Lo Spirito Santo che procede dal Padre e dal Figlio insegna che ci si salva solo tramite Cristo; lo spirito che è in Bergoglio no.

Bergoglio non ha mai dato prova concreta di credere che solo in Cristo vi è salvezza.

Il suo concetto di ecumenismo non si basa sulla Persona di Cristo, elemento fondamentale e non negoziabile su cui si basa il cristianesimo. Ma al contrario Bergoglio sempre, quando può, esorta tutti ad unirsi nel nome di un generico concetto di Dio, che non si fonda su Cristo Via, Verità e Vita.

La sua è una nuova filosofia religiosa, che abbraccia tutti, cristiani, mussulmani, ebrei e orientali. Tutti uniti nel nome di un generico concetto di “amore”.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi