“La cosa che a Dio piace di più è perdonare i suoi figli”

 

A) Testo del discorso di J.M. Bergoglio:

Questo Giubileo, insomma, è un momento privilegiato perché la Chiesa impari a scegliere unicamente “ciò che a Dio piace di più”. E, che cosa è che “a Dio piace di più”? Perdonare i suoi figli, aver misericordia di loro, affinché anch’essi possano a loro volta perdonare i fratelli, risplendendo come fiaccole della misericordia di Dio nel mondo. Questo è quello che a Dio piace di più” (Udienza Generale in Piazza San Pietro, 9 dicembre 2015)

 

B) Riferimenti alla Sacra Scrittura:

Santificatevi dunque e siate santi, perché io sono il Signore, vostro Dio” (Lv 20,7)

 

C) Commento:

Che cosa piace di più ad un padre terreno che ha a cuore i suoi figli?
Gioire perché i figli non hanno sbagliato o perdonare i figli dopo che hanno sbagliato?

Qual è la cosa che fa più piacere al Padre che è nei Cieli? Che i figli imitino Cristo e Maria, che mai hanno peccato e mai hanno sbagliato o che i figli imitino coloro che hanno tradito?

Il Padre è infinitamente misericordioso e perdona coloro che si pentono e, riconoscendo l’errore, promettono al Padre di non peccare più. Ma certamente non è questo ciò che più fa piacere al Padre.

Il Padre è contento se i figli non peccano, se i figli non sbagliano, affinché i figli possano vivere da santi già ora, su questa Terra.

Così il Padre abbraccerà questi figli, che consoleranno il Suo Cuore di Padre, dandoGli gioia per aver ascoltato i Suoi insegnamenti. Così come hanno fatto tanti uomini e donne, che sull’esempio di Cristo, di Maria, di Giovanni il Battista, di Giovanni l’Apostolo dell’Amore e di tanti altri sono vissuti da santi, rimanendo puri, fuggendo il peccato, per dare gioia a questo Padre Buono e Santo.

Bergoglio non insegna a non peccare.

Bergoglio non incita i figli di Dio a non peccare.

Ma al contrario quasi li invita a non preoccuparsi, a rilassarsi di fronte alla tentazione, perché insegna loro che comunque il Padre li perdona a prescindere, di più: che il Padre è contento di perdonarli. Come se peccando, si desse gioia al Padre. Ma il Padre si addolora quando i figli sbagliano. Il Padre non è contento se i figli peccano ma è contento se sono santi.

Gli insegnamenti di Dio Padre e gli insegnamenti di Bergoglio sono opposti, contrari.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi