La Chiesa Cattolica Romana beatifica un feto

 

A) Testo dell’articolo:

Arriverà la beatificazione anche per un feto. Una novità sotto il profilo dell’attuale procedura canonica, come rilevano i media vaticani, collegata alla famiglia Ulma che aveva sette bambini di cui uno mai nato. Gli Ulma, sterminati per aver nascosto otto ebrei, il 10 settembre riceveranno in Polonia l’onore degli altari. Anche la creatura che era nel grembo della madre.

Come spiega il prefetto del Dicastero per la causa dei Santi, cardinale Marcello Semeraro, nel libro ‘Uccisero anche i Bambinì di don Pawel Rytel -Andrianik e Manuela Tulli, nella petizione presentata al Papa è stata inclusa anche la creatura che era nel grembo della mamma, che probabilmente ha iniziato il parto, per la paura, durante l’esecuzione da parte dei nazisti.

“Questo è un caso molto singolare – sottolinea il cardinale – che facendo riferimento a un episodio evangelico possiamo chiamare Battesimo di sangue. Penso, per un caso simile, a quello dei Santi innocenti. Anche questa creatura, come fu trovata nella fossa comune dopo l’eccidio (la testa e parte del corpo era fuoriuscita dalla madre ndr), è stata ritenuta meritevole di martirio”.
(La Repubblica, 1 settembre 2023)

 

B) Riferimenti alla Sacra Scrittura:

Gesù disse loro: «Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato»” (Mc 16,15-16)

 

C) Commento:

I bambini mai nati o morti prima del parto vanno nel Limbo, dimensione presente tra il Cielo e la Terra, distinta dal Purgatorio, dall’Inferno e dal Paradiso. Chi è nel Limbo viene affidato all’Amore e alla Misericordia del Padre che – Lui solo – ha il potere di giudicare e di salvare chi vi entra.

Nessun uomo può beatificare né santificare chi è nel Limbo. Farlo significa commettere un atto eretico, perché in contrasto con la dottrina cristiana autentica. Una cosa è l’umana pietà, che si deve a tanti, soprattutto ai bambini e agli innocenti; altra cosa è la sana e santa dottrina cristiana universale, che la Chiesa Cattolica romana ha smarrito da tempo.

Totalmente fuorviante e fuori contesto rispetto alla dottrina cristiana universale è anche il citato riferimento ai Santi Innocenti Martiri, che hanno vissuto prima che Gesù, vincendo la morte, risorgesse e spalancasse le Porte del Paradiso.

 




Link vai su