“Arrabbiarsi con il Signore è preghiera. A Lui piace quando tu ti arrabbi”

 

A) Testo del discorso di J.M. Bergoglio:

Qualcuno potrebbe anche avere un dubbio: «Si può discutere» con il Signore? «Sì — ha risposto Francesco — a lui piace. A lui piace discutere con noi». Per questo, ha raccontato, quando «qualcuno mi dice: “Ma, pa-dre, io tante volte quando vado a pregare, mi arrabbio con il Signore…”», la risposta è: «Anche questo è preghiera! A lui piace, quando tu ti arrabbi e gli dici in faccia quello che senti, perché è padre! Ma questo è anche un “eccomi”»” (Omelia, Casa Santa Marta, 24 gennaio 2017)

 

B) Riferimenti alla Sacra Scrittura:

Poi Gesù disse loro: “Domando a voi: È lecito in giorno di sabato fare del bene o fare del male, salvare una vita o perderla?”. E volgendo tutt’intorno lo sguardo su di loro, disse all’uomo: “Stendi la mano!”. Egli lo fece e la mano guarì. Ma essi furono pieni di rabbia e discutevano fra di loro su quello che avrebbero potuto fare a Gesù” (Lc 6,9-11)

 

C) Commento:

Bergoglio nei suoi insegnamenti esorta a fare il contrario di ciò che è buono e giusto. Ora Bergoglio afferma che “al Signore piace quando tu ti arrabbi” e “anche questo è preghiera”. Ma può un padre essere contento quando un figlio si arrabbia col padre stesso? Certo che no. E, a maggior ragione, potrà essere contento Dio Padre, che è Padre perfetto, buono e giusto, del fatto che i figli si possano arrabbiare con Lui? Arrabbiarsi con Dio Padre, prendersela con Dio Padre, potrà mai essere una preghiera?

Chi è animato dallo Spirito Santo insegna a rispettare il Padre e ad ubbidire al Padre, mettendo in pratica i Suoi comandamenti, come ha fatto Gesù, l’Uomo Dio che ha dato l’esempio perfetto di obbedienza al Padre. Mai Gesù nella Sua preghiera si è arrabbiato con il Padre. Lo ha invocato, ha chiesto il Suo aiuto, ma mai si è arrabbiato.

L’insegnamento di Bergoglio è distorto ed è contrario sia alle buone regole di comportamento umane sia alla dottrina divina. Gli insegnamenti di Bergoglio portano i figli a disobbedire e a ribellarsi verso il padre terreno e verso il Padre Divino. Chi si arrabbia con il Signore, non ama il Signore. Quando Gesù era sulla terra, solo i farisei e coloro che erano animati da uno spirito maligno si arrabbiavano con il Signore. Ma ora con Bergoglio la situazione è peggiore: Bergoglio insegna ad arrabbiarsi con il Signore, facendo credere che disobbedire e arrabbiarsi col Signore è un bene.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi