Il “sì” di Maria, l’Opera più bella di Dio

 

Maria è l’Opera di Dio Padre Onnipotente.

Maria è la Regina del Cielo e della Terra.

Maria è la Madre.

Maria è la Sposa.

Maria è Colei che ha tracciato il sentiero, quel sentiero aperto a tutti coloro che aprendo il cuore si trovano a vivere Dio; quel sentiero aperto con amore, volontà e abbandono totale a Dio Padre Onnipotente. Un sentiero, il sentiero, aperto con un “sì”, pronto, santo e vivo, per permettere a tutti coloro che animati dalla buona volontà, potessero ritornare sulla retta Via, per affacciarsi a comprendere la Verità e ricevere la Vita.

Ecco l’annuncio iniziale compiuto con quel “fiat“, con quel “sì”, totale: “sì” di morte e resurrezione, “sì” di totale santità.

Si è passati da un mondo che era finito, all’infinito di Dio, comprendendo quel “sì”, amando quel Cuore e consacrandosi al Suo Nome.

Nella dimensione dell’infinito Amore di Dio si contempla il Cielo, così come è scritto: settimo Cielo.

In questo tempo eterno di Dio si vive la pienezza. E si deve vivere con pienezza di cuore, di spirito e di volontà, per prendere tutto ciò che è contemplato in quel “sì”: viverlo, amarlo e renderlo a tutti, a tutti coloro che vogliono vivere, amare e comprendere il Mistero di Dio, il Mistero del Dio vivente, il Mistero del Dio vivente, il Mistero del Dio Uno e Trino.

In tanti provano a comprendere i Misteri di Dio; in tanti provano e hanno provato a decifrare i misteri di Dio; in tanti ci hanno provato; mai sono arrivati.

L’Opera del Padre è la chiave che conduce a Dio, all’Amore di Dio, che è Persona: l’Amore uno e santo, vivo e trionfante, l’Amore, che rende vivi, fa vivere e dona ai cuori la fragranza divina.

In quel “fiat“, in quel “sì” tutto è stato eterno. Quell’attimo è stato eterno, intenso, pieno: Creatore e la Sua Creatura; Padre e Madre; Figlio, Figlia; Dio.

Ecco l’accettazione totale che porta frutto, in abbondanza, donando nuovamente la salvezza in Cristo Salvatore.

Per i figli di Dio contemplare oggi quell’attimo significa comprendere l’unione inscindibile di Maria, Madre di Dio, e di Dio.

Nuovamente i figli di Dio vogliono contemplare e vivere quel momento in comunione totale con tutto ciò che è stato, che è e che sarà.

Tutto si compie: ciò che è stato annunciato ora si vive, per far vivere, per dare, donare e far contemplare a tutti coloro che sono pronti, per poter comprendere la grandezza di questo Mistero di salvezza universale, la Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, Alleanza con il Padre Onnipotente; Alleanza eterna, che donerà a tutti gli uomini di buona volontà – che con cuore vero, vivo e santo, vogliono far parte di questa Chiesa, di questo Corpo – Amore, Pace, Gioia, Sincerità e Verità; e poter trasmettere, con Forza, Dolcezza, Semplicità ed Umiltà, Fedeltà totale con Dio.

E così facendo, si vivrà nella Bontà del Padre, nella pienezza della Vita Eterna. Così sia.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi