Lettera aperta di Marta Chiaracane

 

Mi chiamo Marta, ho 18 anni e frequento la Culla da quando avevo appena 40 giorni.

Sebbene si possa pensare di essere stata condizionata sin da piccola, ho invece avuto la libertà delle proprie scelte, aiutata anche dai miei genitori che hanno sempre avuto rispetto delle mie decisioni. E così crescendo anziché scegliere il mondo sempre più caotico ho scelto questo luogo santo di pace, dove ogni fine settimana mi reco per vivere insieme a tanti ragazzi come me, provenienti da tante altre città, la spiritualità di questo luogo voluto dal Padre per l’umanità.

Grande è la gioia che viviamo nel giorno del Signore, quando ritrovandoci con tanti altri fratelli, ci rechiamo ad ascoltare la SS Messa, dove vivo con attenzione e semplicità la parola del Vangelo.

Essendo cresciuta in questo luogo, ho avuto la “grazia” di conoscere personalmente Maria G. Norcia; mai e poi mai ho dubitato dei suoi insegnamenti e tanto meno quando lei ci ha invogliato a seguire M. Samuele Morcia.

Dai frutti si riconosce l’albero buono e, qui, sono tanti i frutti che si sono raccolti e si continuano a raccogliere: tante conversioni e guarigioni nel corpo e nello spirito.

Uno è lo Spirito di Dio e chi si è messo a criticare, rinnegare ed accusare questo luogo e coloro che oggi lo rappresentano, non può appartenere allo stesso spirito, ma a quello opposto “anticristiano”, quello che porta alla confusione, alla falsità e lontano dal cuore del Padre.

Recitare il Santo Rosario con i miei fratelli, mi rende sempre più forte e sicura, più unita spiritualmente al Padre, per potere affrontare la quotidianità sempre più difficile.

Questa è la VERITA’, ed io come tanti altri ragazzi, sono FIERA di fare parte di questa Chiesa, FIERA di essere cristiana e di poterlo dimostrare con una testimonianza autentica, difendendo sempre questo luogo che mi ha fatto conoscere i veri valori cristiani.

A tutti coloro che cercano ed ancora non lo conoscono, sappiate che c’é la VERITA’ che vi attende, ma fate in fretta poiché il Padre attende.

A tutti gli altri che sono andati via, calunniando e rinnegando la VERITA’, sappiate che per voi ci sarà “pianto e stridore di denti”.

Palermo, 02/02/2018

            Marta Chiaracane




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi