Lettera aperta di Giovanna Verrengia

 

Dopo aver letto tante falsità mi sento dal profondo del cuore fortemente spinta a difendere la verità. Dal 1983 frequento la culla di Gesù bambino senza mai vacillare e senza mai mettere in dubbio il progetto di Dio affidato amorevolmente ad una donna che si è presa la responsabilità di curare le nostre anime e consegnato poi, per volere Divino, ad un giovane mandato a lei come aiuto per la realizzazione del progetto d’amore voluto dal Padre. Ho vissuto e vivo questo mistero nella massima Libertà con obbedienza amorevole agli insegnamenti di Gesù Cristo nostro Salvatore. La fedeltà alla Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme è sigillata nel mio cuore e prego lo Spirito Santo che apra il cuore e illumini la mente di coloro che con tanta spudoratezza sputano veleno per infangare un Mistero così grande e la dignità delle persone che si adoperano donando tutto per farci stare bene in eterno!

Latina, 26 gennaio 2018

Giovanna Verrengia (vedova Calafiore)




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi