“Tutte le religioni sono messaggere di pace”

 

A) Testo del discorso di J.M. Bergoglio:

(…) Abbiamo bisogno di pace nella Chiesa; tutte le Chiese hanno bisogno di pace; tutte le religioni hanno bisogno di crescere nella pace, perchè tutte le religioni sono messaggere di pace, ma devono però crescere nella pace. Aiutate, ciascuno di voi nella propria religione. (…)” (Discorso ai partecipanti al giubileo delle persone socialmente escluse, Città del Vaticano, 11 novembre 2016)

 

B) Riferimenti alla Sacra Scrittura:

Perciò sopporto ogni cosa per gli eletti, perché anch’essi raggiungano la salvezza che è in Cristo Gesù, insieme alla gloria eterna” (2Tim 2,10)

Tu però rimani saldo in quello che hai imparato e di cui sei convinto, sapendo da chi l’hai appreso e che fin dall’infanzia conosci le sacre Scritture: queste possono istruirti per la salvezza, che si ottiene per mezzo della fede in Cristo Gesù” (2Tim 3,14-15)

 

C) Commento:

Bergoglio afferma che “tutte le religioni sono messaggere di pace”. Questa affermazione, che tende a mettere tutte le religioni sullo stesso piano, conferma l’Apostasia della chiesa di Roma, che ha tradito il Progetto di salvezza di Dio Padre, che ha mandato il Figlio, Cristo, affinché una e soltanto una potesse essere la vera religione, che si manifesta nella Chiesa di Cristo; e non in altre chiese.

Ma l’intento di Bergoglio è quello di unire tutte le religioni esistenti in una nuova religione mondiale, che altro non è che una ingannevole filosofia religiosa. La vera Pace è solo in Cristo, così come il vero Amore è solo in Cristo, così come la vera Gioia è solo in Cristo, così come la vera Sincerità è solo in Cristo. Cristo Via, Cristo Verità Cristo Vita.

L’inganno di Bergoglio si manifesta sempre più, anche e soprattutto a causa dell’ignoranza di tanti cristiani che hanno perso il senso della vera fede e dei veri insegnamenti di Gesù. I cristiani devono fare proselitismo e portare a tutto il mondo di buona volontà la vera religione, che solo Cristo incarna. Cristo, e non Maometto; Cristo, e non Budda; Cristo, e non i farisei; Cristo, e non le divinità degli induisti.

Comprendendo l’inganno di Bergoglio e dei suoi fedeli ministri, si comprende perché l’Apostasia nella chiesa di Roma è ogni giorno sempre più evidente.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi