Il documento di 40 cattolici che accusa Bergoglio di pubblica eresia

 

A)     Testo del documento:

(…) Una lettera di 25 pagine firmata da 40 sacerdoti e studiosi laici cattolici è stata spedita a Papa Francesco l’11 agosto. Per il fatto che non è stata ricevuta nessuna risposta dal S. Padre, la si rende pubblica quest’oggi, 24 settembre, Festa della Madonna della Mercede e di Nostra Signora di Walsingham. La lettera, che è aperta a nuovi firmatari, ora porta i nomi di 62 sacerdoti e studiosi cattolici provenienti da 20 nazioni, i quali rappresentano anche altri che però non hanno la necessaria libertà di parlare. La lettera ha un titolo latino: Correctio filialis de haeresibus propagatis (letteralmente, Correzione filiale in ragione della propagazione di eresie). In essa si dichiara che il papa, mediante la sua Esortazione Apostolica Amoris laetitia e mediante altri parole, atti e omissioni ad essa collegate, ha sostenuto 7 posizioni eretiche, riguardanti il matrimonio, la vita morale e la recezione dei sacramenti, e ha causato la diffusione di queste opinioni eretiche nella Chiesa Cattolica. (…)” (Documento tratto dal sito www.correctiofilialis.org)

 

B)     Riferimenti alla Sacra Scrittura:

E vidi che quella donna era ebbra del sangue dei santi e del sangue dei martiri di Gesù. Al vederla, fui preso da grande stupore. Ma l’angelo mi disse: “Perché ti meravigli? Io ti spiegherò il mistero della donna e della bestia che la porta, con sette teste e dieci corna” ” (Ap 17,6-7)

 

C)     Commento:

All’interno della Chiesa di Roma qualcosa si muove. Un gruppo di 40 persone (che col tempo stanno aumentando sempre di più) provenienti da tutto il mondo hanno firmato un documento che accusa pubblicamente Bergoglio di essere eretico.

La lettera evidenzia le incongruenze e le eresie di Bergoglio con specifico riferimento al documento Amoris Laetitia, uno tra i più sconcertanti scritti di Bergoglio che sono contrari alla dottrina cristiana e ai veri insegnamenti di Gesù (cfr. L’insegnamento sul matrimonio di Bergoglio opposto a quello di GesùLa nuova legge di Bergoglio che annulla l’indissolubilità del matrimonio).

Ma ancora una volta Bergoglio va avanti come se nulla fosse. Tanti in seno alla chiesa di Roma sperano in un suo pentimento o in una pubblica ammissione di errore. Bergoglio non ammetterà mai di essere in errore. Perché, dal suo punto di vista, Bergoglio non sta sbagliando, ma sta semplicemente portando a compimento il suo progetto.

Il problema vero è che tanti non hanno compreso lo spirito che anima Bergoglio. Non lo spirito di chi ha sbagliato o sbaglia per ignoranza, per superficialità o perché animato dal sentimento di chi vuole cambiare le cose allontanandosi dalla tradizione cristiana. Il problema non è questo.

Tanti non hanno compreso che lo spirito di Bergoglio è animato da un altro scopo. Quello di distruggere dall’interno la vera dottrina cristiana, facendo apparire la distruzione come rinnovamento, come apertura verso i poveri, giustificando tale azione distruttiva dietro una falsa misericordia, dietro un falso concetto di “amore”, che nulla ha a che vedere con Cristo e con il vero cristianesimo.

Bergoglio si serve del nome di Cristo, del nome di Maria, del nome e della vita dei Santi, per coprire il suo piano malefico, ispirato dallo spirito del male. Un piano ispirato dal principe delle tenebre per distruggere “da dentro” la cristianità. Tanti non riescono a pensare e ad accettare che lo spirito del male possa aver preso possesso dello scranno più alto che è in Vaticano. Gli inferi hanno prevalso non sulla Chiesa di Cristo, che mai tramonterà, ma sugli uomini che hanno volontariamente tradito lo Spirito Santo per servire un altro spirito che è diabolico. Costoro hanno usato la libertà concessa loro dal Padre per andare contro il Padre e contro il Figlio.

Questi traditori dello Spirito, grazie al potere umano conquistato, stanno occupando tutte le leve di comando della Barca di Pietro che, “okkupata”, è destinata ad affondare, sta già affondando. Questo cortile della Chiesa di Cristo, che è intramontabile ed eterna, è destinato in modo irreversibile a cadere, come preannunciato dalle Scritture e dalle profezie. Ecco la meraviglia dell’Apostolo Giovanni nel vedere in anticipo tutto ciò (cfr. Ap.17,6-7). La meraviglia dell’Apostolo Giovanni, che è tra i fondatori della Chiesa di Roma, è la meraviglia di tanti oggi che non riescono a credere e a dare una spiegazione a ciò che sta accadendo.

Ma Dio Padre Onnipotente non permetterà che la Chiesa di Cristo possa essere sconfitta dagli inferi (Mt 16,18). Ecco che il Padre, per tempo, nella Sua onniscienza, ha mandato Suo Figlio e il Suo Spirito in una Terra dove la fede sarebbe stata preservata, è preservata. Ecco il rinnovare la Sua Alleanza nello Spirito Santo. Ecco la Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme.




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi